Home Notizie LA GUARDIA DI FINANZA DI BOLZANO SCOPRE 19 LAVORATORI STAGIONALI IN NERO

LA GUARDIA DI FINANZA DI BOLZANO SCOPRE 19 LAVORATORI STAGIONALI IN NERO

283

Cuochi, addetti al portierato, camerieri di sala e ai piani. Diciannove in tutto il numero di lavoratori in nero impiegati da una struttura alberghiera ai piedi del massiccio dello Sciliar in Alto Adige. A scoprirli la guardia di finanza di Bolzano in collaborazione con l’ispettorato del lavoro. Accertata dalle Fiamme Gialle una evasione dei contributi previdenziali ed assicurativi che ammonta a oltre 30.000 euro. Per la ricerca dei suoi dipendenti in vista della stagione invernale. L’albergatore si era rivolto a una agenzia di intermediazione. Gli accertamenti dei finanzieri hanno portato alla luce che l’agenzia in realtà era nientemeno che un’Azienda di Promozione Turistica con base operativa in Puglia, completamente sconosciuta al Fisco. Il reclutamento dei potenziali lavoratori avveniva, poi, in modo del tutto inusuale, anche sui social network, utilizzati per pubblicizzare le offerte di lavoro.
Per l’albergatore ora in vista ci sono pesanti sanzioni amministrative che potranno arrivare fino a 220mila euro. Sanzioni anche per l’azienda fino a 12mila euro.