Home Notizie STAGIONE SCIISTICA, TRA RINCARI E UN FUTURO DA RIDISEGNARE

STAGIONE SCIISTICA, TRA RINCARI E UN FUTURO DA RIDISEGNARE

201

Riparte la stagione dello sci in Trentino, con rincari che vanno dal 7 all’ 8% per giornalieri e stagionali e con un futuro da inventare, per uno sport che sarà sempre meno di massa. Tra i primi a riaprire Presena e Grostè, il 18 novembre. Ottime le premesse, con le ultime precipitazioni, ma il futuro di questo sport è incerto: sarà sempre meno di massa e dovrà fare anche i conti con il cambiamento climatico, che imporrà a breve una riconversione degli impianti – a cui non tutti sopravvivranno – guardando con maggior favore al turismo dell’estate.