Home Notizie TRENTO: IN DUEMILA CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE

TRENTO: IN DUEMILA CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE

215

Un fiume di persone, in prevalenza donne ma anche uomini, per dire basta alla violenza sulle donne.

Anche a Trento, come in tante altre città italiane, ieri sera c’è stato un corteo per ricordare Giulia Cecchettin, brutalmente uccisa dall’ex fidanzato, e per spezzare una catena dovuta alla cultura patriarcale e al concetto di possesso.

Duemila le persone che hanno aderito.

Era presente anche il presidente della Provincia Fugatti al quale dal palco di “Non una di meno” sono arrivate le critiche per aver cancellato i corsi di educazione di genere nelle scuole.

Mentre in commissione giustizia del Senato in queste ore dovrebbe passare il provvedimento che rafforza il Codice Rosso, il ministro all’Istruzione Valditara ha proposto per le superiori un’ora di educazione alle relazioni in orario extracurriculare per tre mesi.

Per le associazioni e le opposizioni però non basta perchè serve introdurre a scuola l’educazione affettiva come materia e serve un esempio culturale forte e pervasivo anche attraverso l’aiuto alle famiglie.

Oggi alle 11 un minuto di silenzio in tutti gli istituti scolastici.