Home Notizie ASSISTENTI FAMILIARI CERCASI, UNA GUIDA DELLE ACLI PER INCENTIVARE CONTRATTI IN REGOLA

ASSISTENTI FAMILIARI CERCASI, UNA GUIDA DELLE ACLI PER INCENTIVARE CONTRATTI IN REGOLA

111

Assistenti familiari:sempre più richieste ma difficili da trovare anche in provincia di Trento.
Presentata oggi la guida della Acli trentine sui diritti e sugli obblighi dei datori di lavoro e dei lavoratori. Un’occasione per ribadire come il lavoro di cura sia un settore strategico per lo sviluppo della comunità.
Sulla base degli ultimi dati disponibili dell’INPS, dal 2012 al 2021 in Trentino Alto Adige si è registrata una crescita costante del numero di lavoratori domestici regolari.
Nel 2021 erano 13.705 (oltre 6.000 in Trentino), di cui il 65% badanti, con un’età media di 50 anni in maggioranza provenienti dall’est Europa. Considerando gli effetti economici del comparto la spesa media per una famiglia, nel 2021, è stata calcolata in oltre 9.000 euro annui.
Nel 2022 il settore del lavoro domestico ha contribuito al 5,6% dell’occupazione nazionale; con l’Europa dell’Est continua ad essere la zona geografica da cui proviene la maggior parte dei lavoratori.
Ad aumentare è l’età media: nel 2022 i lavoratori domestici sotto i 45 anni rappresentano il 30,2% del totale quando dieci anni fa erano il 49,7%.