Home Notizie CIASPOLADA COL NASO ALL’INSU’, IL 6 GENNAIO SI CORRE LA 50ESIMA EDIZIONE...

CIASPOLADA COL NASO ALL’INSU’, IL 6 GENNAIO SI CORRE LA 50ESIMA EDIZIONE SPERANDO NELLA NEVE

125

La Ciaspolada si appresta a celebrare i 50 anni e i suoi 150mila concorrenti.
Appuntamento per atleti e famiglie il 6 gennaio in alta Val di Non.
Un traguardo che in tempi di crisi climatica è segnato dai timori della mancanza di neve che condiziona la scelta della località e il tracciato: quello storico sui Pradiei, nei boschi delle Regole di Malosco o la pista da sci della Mendola che dovrebbe chiudere due giorni.
Confidando in precipitazioni abbondanti nelle prossime tre settimane, l’organizzazione sta pensando a delle alternative in caso di assenza di fiocchi bianchi, compreso il trasporto di neve con dei camion per innevare il tracciato fino a pensare a una corsa senza ciaspole.
Intanto sabato prossimo è in programma l’antipasto, la rievocazione storica a Tret, in omaggio alla prima edizione del 1973 a cui parteciparono 18 concorrenti, intuizione di Alessandro Bertagnolli.
Alla conferenza di presentazione erano presenti anche Yeman Crippa, desideroso quando potrà di calzare le racchette e la vicepresidente della giunta provinciale Francesca Gerosa alla prima uscita da assessora allo sport.