Home Notizie QUARANTENNE DELLA VALSUGANA ARRESTATO PER PROSTITUZIONE MINORILE

QUARANTENNE DELLA VALSUGANA ARRESTATO PER PROSTITUZIONE MINORILE

144

Un operaio quarantenne della Valsugana è stato arrestato dai carabinieri di Borgo con l’accusa di prostituzione minorile.
Tutto sarebbe iniziato nei primi mesi di quest’anno con l’adescamento da parte dell’uomo di un 16enne su un sito internet di incontri.
L’operaio, che si faceva chiamare con un soprannome di fantasia per nascondere la vera identità, dopo aver chattato con il minorenne, era riuscito a convincerlo a fare conoscenza dal vivo. Nel corso del primo incontro in un luogo isolato in aperta campagna, a bordo della propria auto, il quarantenne, pur consapevole della minore età del ragazzo, lo avrebbe indotto ad avere un rapporto sessuale in cambio di cinquanta euro.
Dopo il primo episodio ne sarebbero avvenuti altri per alcuni mesi: l’uomo avrebbe approfittato della vulnerabilità del giovane per far assecondare ogni sua richiesta.
Il sedicenne, assistito da uno psichiatra, ha confermato la dinamica dei fatti.
L’uomo si trova agli arresti domiciliari.