Home Notizie ESCURSIONI IN QUOTA, I CONSIGLI DEL SOCCORSO ALPINO

ESCURSIONI IN QUOTA, I CONSIGLI DEL SOCCORSO ALPINO

90

In queste settimane le montagne sono prese d’assalto da escursionisti, appassionati di scialpinismo o di camminate con le racchette da neve. Ma è bene ricordare che in montagna il rischio zero non esiste. A ribadirlo è il presidente del soccorso alpino dell’Alto Adige Giorgio Gaier, che torna a fare appello alla prudenza. “Quando si va in montagna – dice – bisogna prepararsi fisicamente, studiare il percorso, avere l’attrezzatura giusta e consultare i bollettini meteo e valanghe”.

Secondo il bollettino valanghe, al momento il grado di pericolo in Trentino e Alto Adige va da 1 a 3. La principale fonte di pericolo resta la neve ventata recente. Con la neve fresca e il vento, negli ultimi giorni al di sopra del limite del bosco si sono formati accumuli di neve ventata facilmente distaccabili. Attenzione soprattutto sui pendii ombreggiati ripidi, come pure nelle conche, nei canaloni e dietro ai cambi di pendenza.