Home Notizie ORSI, VIA LIBERA AL DISEGNO DI LEGGE PER RIDURRE IL NUMERO DI...

ORSI, VIA LIBERA AL DISEGNO DI LEGGE PER RIDURRE IL NUMERO DI ESEMPLARI

98

Approvato dalla giunta provinciale di Trento il disegno di legge che prevede un piano di abbattimenti degli orsi problematici. A partire dal 2026, le quote massime andranno ridefinite con Ispra, in base agli ulteriori dati demografici che saranno disponibili. Il testo dovrà ora passare al vaglio del consiglio provinciale.

Il ddl – che modifica la legge 2018 – specifica che annualmente sarà definito il numero massimo di capi problematici di cui è consentito l’abbattimento sulla base di valutazioni tecnico – scientifiche e previo nulla osta di Ispra.
Per l’assessore provinciale alle foreste Roberto Failoni si tratta di un “passo in avanti frutto di un accordo col Governo”.

Ha votato a favore del ddl, seppur con riserva, anche la vicepresidente Gerosa, che spiega la sua scelta con il fatto che “nel testo è stato inserito un riferimento alle valutazioni del mondo tecnico-scientifico. Solo gli esperti infatti hanno le competenze adeguate per fare le giuste valutazioni con le opportune motivazioni” spiega Gerosa, che si riserva di presentare emendamenti al testo.

Contro il ddl si schierano le associazioni animaliste e ambientaliste, secondo cui la Provincia di Trento non adotta misure di prevenzione per mettere in sicurezza escursionisti e animali e ragiona solo in termini di abbattimento.

Intanto le minoranze in consiglio provinciale chiedono una conferenza d’informazione sulla gestione dei grandi carnivori in Trentino.