Home Notizie TURISTA CIECA RESPINTA DA UN HOTEL PERCHE’ COL CANE GUIDA, IL...

TURISTA CIECA RESPINTA DA UN HOTEL PERCHE’ COL CANE GUIDA, IL RAMMARICO DELL’APT VAL DI FASSA

103

L’Azienda del Turismo della Val di Fassa a nome del suo presidente Fausto Lorenz si scusa per la mancata accoglienza di una persona non vedente, con il suo cane guida, in una struttura alberghiera del territorio.
In questi giorni, la vicenda, che ha visto coinvolta anche una onlus, ha creato clamore.
“La Val di Fassa – sottolinea Lorenz – è nota da sempre per la sua ospitalità e per la sua sensibilità verso le persone diversamente abili. Siamo rammaricati, quindi, per quanto accaduto perché non rappresenta l’accoglienza che ci caratterizza e che prende le distanze da ogni forma di discriminazione. A nome del territorio e degli operatori turistici ci scusiamo con la signora, protagonista assieme al suo cane guida Labrador, della vicenda e la invitiamo ufficialmente, quando desidera, a trascorrere un soggiorno in Val di Fassa a carico dell’Azienda per il Turismo. La ospiteremo volentieri in una delle nostre numerose migliori strutture, dove i proprietari di animali e i loro amici a quattro zampe sono benvenuti”, conclude Lorenz.