Home Notizie TRENTO, PAREGGIO A RETI INVIOLATE CON LA PRO PATRIA

TRENTO, PAREGGIO A RETI INVIOLATE CON LA PRO PATRIA

80

Pareggio senza reti per il Trento al Briamasco contro la Pro Patria.
Un pareggio che lascia l’amaro in bocca perché, nel corso dei novanta minuti, sono stati i gialloblù a rendersi pericolosi in più di una circostanza, trovando però sulla loro strada diversi buoni interventi dell’estremo difensore ospite.
Mister Francesco Baldini conferma il 4-3-1-2.
Sono i gialloblu a fare la partita.
Una prima occasione arriva da un colpo di testa di Italeng.
Passa giusto qualche minuto e la Pro Patria risponde con la deviazione di testa di Somma, parata dall’estremo portiere di casa.
Il Trento non abbassa il proprio baricentro e al 38’ va a centimetri dal vantaggio prima con il colpo di testa di Ferri e poi con la deviazione ravvicinata di Spalluto. Al 41’ la squadra di Colombo rimane in inferiorità numerica per effetto del secondo cartellino giallo comminato a Stanzani, reo di aver commesso un fallo ai danni di Obaretin.
Nella ripresa viene ristabilita la parità numerica per l’espulsione al 15esimo di Rada. Per lui doppio cartellino giallo.
In dieci contro dieci è ancora il Trento a gestire la gara attraverso il possesso palla, senza però riuscire ad ottenere la rete del vantaggio.
Al Briamasco termina dunque con un pareggio a reti inviolate che porta il Trento in quattordicesima posizione con trentacinque punti in graduatoria. Il prossimo appuntamento per i gialloblù sarà martedì 5 marzo alle ore 18:30 in trasferta contro l’Alessandria allo Stadio ‘Giuseppe Moccagatta’.