Home Notizie ALPINI ORGOGLIOSAMENTE VOLONTARI

ALPINI ORGOGLIOSAMENTE VOLONTARI

92

Volontariamente volontari, questo il tema dell’ assemblea della sezione Ana di Trento ma con meno burocrazia: necessario istituire uno sportello unico del volontariato, mentre resta anche la necessità, secondo le penne nere, del ripristino della leva obbligatoria per la formazione degli operatore di protezione civile.
Alla sala della Cooperazione di Trento, il presidente Ana Paolo Frizzi, davanti a oltre 650 delegati provenienti da 259 gruppi, sceglie l’anno che vede la città capitale italiana ed europea del volontariato per fare il punto di quanto fatto nell’anno precedente e tracciare la via per gli oltre 22 mila iscritti sul territorio. Il saluto ai soci e agli amici che sono andati avanti, un piccolo paese, 257 penne nere trentine.
Il presidente della Provincia di Trento Fugatti: ““In Trentino siamo orgogliosi di ciò che fanno i nostri giovani nel volontariato e quindi credo sia importante offrire loro l’opportunità di entrare fra le penne nere. I valori degli Alpini sono quelli della comunità trentina, della nostra storia e meritano di essere coltivati e preservati. Di fronte al problema del ricambio generazionale, credo quindi che faccia bene il presidente A.N.A. di Trento Frizzi a rinnovare l’appello per la leva obbligatoria, di cui si discuterà nelle opportune sedi. Si tratta di un servizio a favore della comunità ma anche di un impegno in un’ottica di difesa, sottolineando al contempo il nostro forte desiderio di pace nello scenario internazionale.” Molti gli appuntamenti nei quali gli Alpini saranno prossimamente protagonisti: l’esperienza di Trento Capitale Europea del Volontariato 2024, l’Adunata Nazionale a Vicenza, il “Bosco della Memoria” a Tenna in ricordo della tempesta Vaia e il Campo Scuola promosso dalla Sede Nazionale. Inoltre, l’organizzazione del Pellegrinaggio nazionale in Val di Pejo.