Home Notizie PRESUNTI MALTRATTAMENTI NEL REPARTO DI GINECOLOGIA, MEREU RESPINGE LE ACCUSE

PRESUNTI MALTRATTAMENTI NEL REPARTO DI GINECOLOGIA, MEREU RESPINGE LE ACCUSE

85
Nuova udienza oggi in tribunale a Trento sui presunti maltrattamenti nel reparto di ginecologia dell’ospedale Santa Chiara.
Oggi l’interrogatorio, durato a lungo, a porte chiuse di Liliana Mereu, vice dell’ex primario Saverio Tateo, anche lui presente oggi in aula.
Entrambi i professionisti hanno sempre respinto le accuse nell’ambito del procedimento.
Le accuse sono quelle che vengono mosse a Mereu da alcune colleghe, ovvero di aver agito d’intesa con Tateo creando un clima insalubre all’interno del reparto.
Mereu oggi in aula ha ripercorso la propria storia professionale in relazione agli episodi che le sono stati contestati all’interno del reparto dell’ospedale e nei confronti dei colleghi, respingendo anche oggi ogni addebito.
Davanti al giudice i legali di Mereu e Tateo hanno chiesto il rito abbreviato.
L’inchiesta era nata dopo la scomparsa di della ginecologa forlinese Sara Pedri, di cui si sono perse le tracce dal 4 marzo 2021.
L’ex primario Tateo sarà sentito il 19 aprile.