Home Notizie LA GARANTE DEI DETENUTI LANCIA L’ALLARME: IN CRESCITA SUICIDI E SOVRAFFOLAMENTO

LA GARANTE DEI DETENUTI LANCIA L’ALLARME: IN CRESCITA SUICIDI E SOVRAFFOLAMENTO

87

Uno stand divulgativo sull’emergenza suicidi in carcere, allestito davanti al comune in Via Belenzani, in pieno giro al Sass alle 5 di un sabato pomeriggio. Chiarissima la volontà della garante dei detenuti Antonia Menghini di interessare la cittadinanza ad un tema vissuto come lontano dai cittadini liberi, col risultato di un senso di totale abbandono da parte di chi è recluso, che diventa concausa del problema, determinando un tasso suicidario in carcere 20 volte più elevato che all’esterno. Intercettare il rischio e lavorare sulle condizioni detentive, questo l’auspicio della garante, che denuncia condizioni di sovraffollamento in costante crescita, vicine a quelle che nel 2013 portarono alla condanna dell’Italia da parte della corte europea dei diritti dell’uomo, e invita tutti gli attori che del sistema a fare la propria parte per stimolarne la funzione rieducativa, essenziale anche nell’ottica di prevenire recidive. Una situazione di fronte alla quale viene compresso anche il diritto alla salute dei detenuti: nel carcere di Bolzano sono mesi che è stato lanciato l’allarme scabbia, patologia che potrebbe essere arrivata anche nel carcere di Trento.