Home Rubriche La rete della salute LA GIORNATA MONDIALE DELL’EMOFILIA

LA GIORNATA MONDIALE DELL’EMOFILIA

48

Anche il Trentino aderisce alla 20esima Giornata mondiale dell’emofilia, con l’obiettivo di aumentare nell’opinione pubblica la consapevolezza su questa patologia genetica rara.
Solo in Italia ne soffrono circa 5mila persone, quasi tutti maschi. Questo perché il difetto di coagulazione che determina l’emofilia si trova sul cromosoma X. Le donne possono però essere portatrici sane. In Trentino i maschi emofilici sono circa un centinaio.
In passato i pazienti con emofilia venivano trattati con trasfusioni di plasma, che potevano sopperire solo parzialmente al fattore mancante, ma oggi, grazie ai progressi della ricerca, il trattamento per l’emofilia consiste principalmente nella terapia sostitutiva, cioè nella somministrazione del fattore mancante (fattore VIII nell’emofilia A, fattore IX nella B), per iniezione endovenosa

In occasione della Giornata, il 17 aprile dalle 17.30 alle 20 a Trento si terrà un convegno aperto al pubblico: «Emofilia e malattie emorragiche congenite in Trentino. Cambio di paradigma» (auditorium oratorio del Duomo, via Madruzzo 45).
La serata è organizzata dall’Associazione emofilia in Trentino e vede la partecipazione di molti professionisti dell’Unità operativa multizonale di immunoematologia e trasfusione dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari.

(Foto archivio Ufficio stampa PAT)