Home Notizie 6 MATCH BALL NON BASTANO, ITAS SCONFITTA A MILANO, SERIE SULL’1-1

6 MATCH BALL NON BASTANO, ITAS SCONFITTA A MILANO, SERIE SULL’1-1

68

Non bastano 6 match ball all’Itas Trentino per espugnare l’Allianz Cloud di Milano in gara-2 della serie (al meglio delle 5) che assegnerà, assieme alla terza posizione della Superlega, anche un posto per la CEV Champions League 2024/25. I campioni d’Italia, ormai prossimi a cedere la corona a una tra Perugia e Monza (gli umbri sono avanti 1-0, domenica gara-2 a Monza), ancora privi di Lavia per uno stiramento addominale ma finalmente con Sbertoli in campo sin dal primo minuto, hanno disputato come in gara-1 una partita in rincorsa
(26-24, 17-25, 25-16) strappando con le unghie e coi denti il tie break in un quarto set che sul 14-10 sembrava destinato a scappare via.
E invece Magalini (attacco e muro) e un infinito Kozamernik (muro su Ishikawa, il più prolifico dei lombardi con 21 punti) hanno riportato i compagni in linea di galleggiamento (14-14), poi in un finale al cardiopalma (18-18; 23-23) i trentini hanno annullato a Milano due set ball prima di mettere la freccia con Michieletto (27-25) e conquistare un sudato quanto meritato tie break.
Nel quinto set il muro gialloblù ha portato l’Itas avanti (3-0), Rychlicki e D’Heer – in campo dal finale del precedente periodo – hanno mantenuto il vantaggio fino al 10-7, ma nel finale, trascinata dal proprio pubblico, Milano ha trovato le energie per pareggiare a quota 11 (ace di Loser ed errore di Magalini) e mettere la freccia (12-13). Trento reagisce con Michieletto e si guadagna ben sei palle match consecutive (dal 14-13 al 20-19), ma non riesce a sfruttarle sbagliando troppi servizi, mentre i lombardi alla loro seconda occasione chiudono il conto con un muro di Porro su Rychlicki. Finisce 20-22 al termine dell’ennesima maratona (2 ore e 17 minuti di gioco, il terzo tie-break in una settimana, il quarto in due) che porta la serie in parità sull’1-1.
A livello individuale, MVP al libero lombardo Catena. In casa-Trento, 23 punti personali per Alessandro Michieletto (con 4 muri, 1 ace e il 50% in attacco) e Kamil Rychlicki (2 muri e 2 ace), 16 per Magalini (con 7 errori però in battuta e il 38% in attacco), 10 per Kozamernik (con 4 muri, 1 ace e il 63% offensivo).
Mercoledì 24 alle 20:30 gara-3 al Palatrento, sabato 27 alla stessa ora gara-4 a Milano.