Home Notizie RECORD DI DENATALITA’ IN TRENTINO E IN ALTO ADIGE

RECORD DI DENATALITA’ IN TRENTINO E IN ALTO ADIGE

80

In Trentino si è raggiunto un nuovo record di denatalità: nel 2022 sono nati 4011 bambini, 179 in meno rispetto al 2021.
A certificarlo l’Istat. Secondo il Censimento permanente della popolazione, a fine 2022 si è registrato un lieve aumento della popolazione, ma la crescita è dovuta ai valori positivi del saldo migratorio.
L’età media nel 2022 si è alzata rispetto al 2021 (da 45,3 a 45,5 anni). La comunità più vecchia è quella della Magnifica Comunità degli Altipiani Cimbri, mentre quelle più giovani sono la Rotaliana-Konigsberg e l’Alta Valsugana e Bersntol.

Gli stranieri censiti sono 45.620, pari all’8,4% della popolazione trentina. Provengono da 148 Paesi, prevalentemente da Romania,
Albania, Marocco e Pakistan.

Nuovo record di denatalità anche in Alto Adige: nel 2022 i nati sono 4.912, 261 in meno rispetto al 2021. La crescita della popolazione è dovuta al saldo migratorio.
In Alto Adige al 31 dicembre 2022 la popolazione residente ammontava a 534.147 residenti. Quasi il 20% della popolazione vive nel comune di Bolzano.
L’età media, sostanzialmente stabile rispetto al 2021, passa da 43,3 a 43,5 anni. Velturno è il Comune più giovane, Predoi il più anziano.
Gli stranieri censiti sono 52.647, il 9,9% della popolazione provinciale. Provengono da 147 Paesi, prevalentemente da Albania, Germania e Pakistan.