Home Rubriche La rete della salute UN NUOVO TEST PER LA DIAGNOSI DELLE ALLERGIE

UN NUOVO TEST PER LA DIAGNOSI DELLE ALLERGIE

35

Un’unica analisi per identificare fino a 112 112 allergeni derivanti da 51 diverse fonti allergeniche come piante, animali, alimenti, muffe e acari della polvere. Oggi questo è possibile grazie al nuovo test molecolare utilizzato dal Laboratorio di Patologia clinica dell’ospedale Santa Chiara di Trento.
Il test viene prescritto dagli specialisti che si occupano di malattie allergiche e si esegue tramite un unico prelievo di sangue, effettuabile in tutti i punti prelievo di Apss.
Può essere eseguito in tutti i momenti dell’anno, non essendo soggetto a stagionalità e può essere fatto ad ogni età, anche se è particolarmente indicato per i bambini al di sotto dei tre anni, le donne in gravidanza e in generale per chi è allergico a più sostanze e per le persone che soffrono di allergie gravi per le quali non è consigliato il prick test (il test cutaneo per il controllo della reazione allergica).
Grazie al nuovo test molecolare gli specialisti potranno indicare la terapia migliore e raccomandare le misure profilattiche più indicate per evitare o ridurre i sintomi dell’allergia.
Un’arma in più per «arrestare» l’avanzata delle malattie allergiche, in grandissimo aumento negli ultimi decenni: in Italia, secondo le stime della Società italiana di allergologia, i pazienti con rinite allergica si aggirano tra il 16 e il 25%, ma nel prossimo decennio la percentuale della popolazione che risentirà di allergie potrebbe arrivare al 35-40%.

(Foto da Ufficio stampa Apss Manifestazione allergica [ CC0]