Home Rubriche Notizie Ladine I CELLULARI PARLANO ANCHE LADINO

I CELLULARI PARLANO ANCHE LADINO

35

I cellulari oggi parlano anche ladino. Dopo Maori e Cherokee, Motorola ha guardato, infatti, anche alle lingue di minoranza europee e ha realizzato i primi smartphone al mondo con interfaccia ladina, la lingua parlata nelle valli dolomitiche.
Il progetto realizzato con Lenovo Foundation punta a preservare le lingue di minoranza a rischio di estinzione e per quanto riguarda il ladino è stato realizzato in collaborazione con la Libera Università di Bolzano e l’Istituto Micurá de Rü.

Gli smartphone sono stati presentati durante il “Ladin Day”, che si è tenuto presso il campus dell’ateneo bolzanino, alla presenza di istituzioni e rappresentanti della comunità ladina.

Obiettivo del progetto è creare prodotti che permettano a tutti gli utenti di sentirsi inclusi grazie alla sua tecnologia.

Il team di traduttori e revisori è stato guidato dal professor Videsott. “Questo progetto – spiega – aiuterà sicuramente il ladino e altre lingue minoritarie ad avere maggiore visibilità. Averle a disposizione negli smartphone, visto l’uso quasi universale che ne facciamo quotidianamente, oggi ha la stessa importanza che aveva l’uso delle lingue nelle pubblicazioni a stampa dei secoli scorsi”.

Il ladino è una delle dodici lingue minoritarie ufficialmente riconosciute in Italia. Si tratta di cinque idiomi retoromanzi parlati da circa 30.000 persone residenti in altrettante valli dolomitiche. Una lingua ancora viva, ma che rischia l’estinzione come certificato dall’Unesco. L’agenzia delle Nazioni Unite stima, infatti, che ogni due settimane scompaia una lingua indigena, con la conseguente potenziale perdita di circa 3.000 lingue uniche entro la fine del secolo.

(foto: Ansa/G.News)