Home Notizie CAPORALATO E FAVOREGGIAMENTO ALL’IMMIGRAZIONE CLANDESTINA, OPERAZIONE DELLA GUARDIA DI FINANZA

CAPORALATO E FAVOREGGIAMENTO ALL’IMMIGRAZIONE CLANDESTINA, OPERAZIONE DELLA GUARDIA DI FINANZA

100

Operazione contro il caporalato e il favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. La Guardia di Finanza di Trento ha disposto il sequestro di beni e disponibilità finanziarie per oltre 521 mila euro nei confronti di 7 persone – sei di nazionalità pakistana ed un’italiana – che gestivano una società con sede in Vallagarina, operante nel settore della produzione di carta e cartone.

Secondo la ricostruzione delle indagini, i SEI pakistani, abusando dello stato di bisogno di diversi dipendenti connazionali, li sottoponevano a condizioni di sfruttamento
sul lavoro. I dipendenti, assunti con contratti part-time, in realtà erano costretti ad accettare turni lavorativi, dalle 9 alle 13 ore giornaliere.

Inoltre, a fronte di una busta paga con un retribuzione mensile variabile dalle 1.000 alle 1.800 euro, i dipendenti erano costretti a restituire in contanti ai datori di
lavoro gran parte del salario. Non solo: i lavoratori doveva anche pagare per avere dei benefit, come buoni pasto e alloggio.

I sette indagati devono rispondere di intermediazione illecita, sfruttamento della manodopera e violazione delle norme sull’immigrazione.